Gran galà di Basket al XII Memorial “Rosario Battaglia”

All’interno di una cornice festosa impregnata di valori sportivi e di principi etico sociali si è svolta la cerimonia di premiazione per l’assegnazione dell’ XI Oscar del Basket Giovanile Ibleo, del IX premio “Fernando Ciavorella” e del V premio “CSEN”.

 

Venerdì 5 gennaio, di fronte ad una cornice di pubblico delle grandi occasioni e di giovani atleti, si è svolta all’interno del geodetico di Jungi la manifestazione del XII Memorial “Rosario Battaglia” alla presenza dei Dirigenti della “Fernando Ciavorella” e del Presidente del comitato provinciale di Ragusa del CSEN.

Dopo le gare dei tornei 2 vs 2 a cui hanno preso parte più di quaranta atleti, è stata avviata la cerimonia di premiazione che è iniziata con la presentazione dell’evento specificandone i principi ispiratori, gli obiettivi formativi e le prerogative strutturali.

Nella premessa è stato commemorato il giovane atleta Rosario, immaturamente scomparso a seguito di un grave incidente stradale, e dato riguardo al programma degli appuntamenti agonistici che ne integrano l’evento come il torneo 2 vs 2 e l’All Star Game.

Quindi è stato dato risalto agli obiettivi specifici dell’evento che sono quelli della comunicazione mediatica dei principi che costituiscono gli obiettivi formativi della scuola di basket della F. Ciavorella e la traduzione pratica di un agire basato sull’inclusività partecipativa, sulla crescita corporea dei giovani, accompagnata dalla ricerca di un benessere fisico e psicologico oltre che sociale, e sull’insegnamento dei fondamentali tecnici del gioco della pallacanestro.

In particolare è stato dato risalto alla modifica del metodo di insegnamento che dall’anno sportivo 2000/2001 è passato da quello selettivo a quello semplicemente inclusivo dove il giovane viene valutato in sè e per sè, a prescindere dalla sua abilità fisica e competitiva, stato sociale o origine etnica o culturale, per fornirgli corretti stimoli di motricità, di tecnica sportiva all’interno della disciplina della pallacanestro e della competitività agonistica.

Per la Fernando Ciavorella, infatti, ciò che conta è fornire al giovane l’amore per la pallacanestro ed educarlo a diventare, dopo il primo periodo ricco di sacrifici e molto spesso di delusione per la gare non vinte, un buon giocatore di basket che sa scendere in campo, sa tirare a canestro, sa vincere ma soprattutto sa vivere con i compagni e con gli avversari in modo gioioso e partecipativo sia all’interno del campo di gioco come nella vita sociale.

Alla presentazione sono seguiti gli interventi del presidente provinciale del CSEN e del prof. Bruno Ficili.

Quest’ultimo in particolare ha messo in risalto il valore dello sport per la salvaguardia dei principi di solidarietà e di pace tra i popoli. A tal proposito ha ricordato, ai giovani ed al pubblico presente, il lungo e pesante lavoro svolto, unitamente ad un grande campione mondiale dello sport Mohammad Alì, nel dicembre 1999, per far firmare ai belligeranti del Burundi, nella guerra tra i popoli Hutu e Tutsi, il patto di non aggressione a scuole, ospedali, luoghi di culto e orfanotrofi.

Simpatica ed appropriata è stata l’idea dell’erboristeria “Flora” che ha offerto a tutti i partecipanti, atleti e spettatori, una buona e corroborante tazza di tè caldo.

Quindi si è svolta la lunga cerimonia di premiazione:

 

Vincitori del torneo 2 vs 2 – Under 14: Arrabito Mattia, Ciavorella Gaetano

Vincitori del torneo 2 vs 2 – Senior: Lonatica Lucio, Carestia Antonio.

Nessun commento to "Gran galà di Basket al XII Memorial “Rosario Battaglia”"